Per le famiglie italiane l’acquisto di una casa è da sempre uno dei principali traguardi e con essa, l’accensione di un mutuo è uno dei “passaggi obbligati” per chi sogna una casa di proprietà. Ad oggi esistono particolari agevolazioni per l’accesso al credito,  che a determinate condizioni consentono di ottenere mutui fino al100 per cento del valore dell’immobile. Per i giovani esiste il mutuo Consap, con cui si indica in senso lato il Fondo di Garanzia Prima Casa Consap.

Di cosa si tratta?

Il Fondo di Garanzia Mutui Prima Casa di Consap è stato istituito presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze e prevede la concessione di garanzie a prima richiesta su mutui per:

  • l’acquisto della prima casa;
  • acquisto e ristrutturazione di un immobile da adibire come abitazione principale (in questo ultimo caso, però, i lavori devono garantire un miglioramento dell’efficienza energetica).

Ecco quindi come, rispettando i criteri stabiliti dal Fondo, sia più facile ottenere il mutuo dalle banche che aderiscono all’iniziativa Consap, anche nel caso in cui si richieda un mutuo del 100 per cento, perché in questo specifico caso è lo Stato a offrire una garanzia pari al 50% del valore del finanziamento.

I requisiti richiesti per il Consap

Occorre sottolineare che il Fondo di Garanzia Mutui Prima Casa di Consap può essere richiesto solo a garanzia su mutui dell’importo massimo di 250mila euro e l’immobile  non deve appartenere alle categorie catastali “di lusso”, cioè A1 (abitazioni signorili), A8 (ville) e A9 (castelli, palazzi).

Premesso ciò, il mutuo Consap è destinato a quelle particolari categorie che necessitano di maggiori garanzie per accedere al credito delle banche. La misura, quindi, si rivolge in maniera prioritaria (ma non esclusiva) a:

  • giovani coppie, il cui nucleo sia stato costituito da almeno due anni e in cui almeno uno dei componenti non abbia superato i 35 anni.
  • Famiglia monogenitoriale con figli minori a carico.
  • Persona singola non coniugata, con figli a carico e non convivente con l’altro genitore.
  • Persona separatadivorziata o vedova, con almeno un proprio figlio minore.
  • Conduttore di alloggi di proprietà degli Istituti autonomi per le case popolari, comunque denominati.
  • Giovani con meno di 35 anni e con un contratto di lavoro atipico, come indicato all’art. 1 della legge 28 giugno 2012, n. 92.

Per ottenere un mutuo Consap è necessario anche conoscere quali sono le banche aderenti al Fondo di Garanzia. L’elenco è disponibile sul sito ufficiale di Consap.

Per accedere ai finanziamenti, quindi, devi recarti presso una qualsiasi delle filiali dell’istituto di credito da te individuato, compilare il modello di domanda e questo sarà inoltrato telematicamente al Consap. Non ti resterà che attendere l’eventuale ammissione della pratica.

Avvisiamo la gentile clientela che gli annunci sono in fase di aggiornamento

Questo si chiuderà in 20 secondi

× chatta con noi